Riviste cartacee

Chi è online

 5 visitatori online
PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Sabato 25 Ottobre 2014 11:07

A TREVISO PROSEGUE ” KEATON IN JAZZ” , LA RASSEGNA DEL CINEFORUM LABIRINTO CHE DEDICHERA’ ALTRI DUE APPUNTAMENTI ALL’INDIMENTICABILE ATTORE E REGISTA CON L’ACCOMPAGNAMENTO DELLA SLAPSTICK COMEDY MUSICATI DAL VIVO PROPOSTI A CA’DEI RICCHI

 

Sul video cui si può accedere cliccando il link alcune immagini della serata inaugurale del 3 ottobre con la proiezione di “Sherlock Junior”, capolavoro del 1924 considerato tra le 100 commedie più belle delle storia del cinema, con l’accompagnamento dal vivo dall’improvvisazione jazz del pianista Roberto Durante, che si è misurato con le sequenze della pellicola di Buster Keaton esaltandone la delicata comicità.Il prossimo appuntamento, in programma venerdì 7 novembre sarà dedicato ai cortometraggi realizzati da Keaton. Ne sono stati selezionati tre che verranno sonorizzati dal vivo dai pianisti Matteo Alfonso e Roberto Durante. Ultima proiezione del ciclo, infine, venerdì 5 dicembre: la rassegna si concluderà con il lungometraggio “The Cameraman” proiettato con accompagnamento musicale jazz realizzato da Roberto Durante al piano e dal friulano Alessandro Turchet al contrabbasso.Per ulteriori informazioni sull’attività del Cineforum Labirinto visitare il sito www.cineforumlabirinto.wordpress.com . Labirinto è ovviamente presente anche sui social network su www.facebook.com/cineforumlabirinto.treviso e su www.twitter.com/CineLabirinto 

 

Link:  http://www.youtube.com/watch?v=aQLwv90wMjQ

 
PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Sabato 25 Ottobre 2014 11:04

DAL 22 OTTOBRE E’ TORNATO IL CINEFORUM AL CINE VITTORIA DI ALI’ TERME PER INIZIATIVA DELLA LOCALE BANCA DEL TEMPO E DEL CIRCOLO NUOVA PRESENZA DI SANTA TERESA DI RIVA

 

Mercoledì 22 ottobre ha preso il via il consueto appuntamento con il Cineforum al Cine Vittoria di Alì Terme. Diciotto i film in cartellone, dei quali, gli ultimi due, come da recente consuetudine, saranno scelti direttamente dai soci per mezzo di apposite schede distribuite nel corso dei mercoledì precedenti. I film in cartellone sono stati selezionati avendo anzitutto riguardo alla loro qualità artistica . Nella selezione dei film proposti sono stati privilegiati i lungometraggi veicolati al di fuori dei consueti circuiti commerciali. Per lo più i film in programma hanno avuto il loro battesimo nei più importanti festival internazionali, in primis quello di Venezia, che la fa da padrone, avendo ben sette titoli rappresentati fra l’edizione del 2013 e quella del 2014. Quanto ai generi si segnalano fra gli altri e cinque commedie, due film biografici, tre thriller/noir ed anche un documentario. Previsto l’omaggio a Pietro Germi nell’anno del centenario dalla nascita (ed anche quarantennale dalla morte), il ricordo di Carlo Mazzacurati ad un anno dalla sua scomparsa ed anche, a fine gennaio, in prossimità della giornata del ricordo, un film attinente al tema della Shoah. Undici i film italiani, uno dei quali (“Il Capitale Umano”) rappresenterà il nostro paese nella corsa agli Oscar per il miglior film straniero, due i francesi, due made in Usa e un argentino. Registi affermati quali Eastwood (il suo Jersey Boys ha avuto la sua prima europea all’ultimo Taormina FilmFest), Polanski, Virzì, Woody Allen, Martone si alterneranno agli emergenti Munzi, Oleotto, Patierno o Bruni per un giusto mix di generi e tematiche, sempre all’insegna della qualità, del sociale o di denuncia. La famiglia, l’integrazione, la crisi economica, le difficoltà nel crescere i figli saranno alcuni dei temi trattati, ma anche gli amori difficili, la malavita organizzata e l’acume di Pietro Germi che già cinquant’anni fa descriveva una provincia italiana bigotta e ipocrita. E poi tutto su Giacomo Leopardi e sulla band musicale “The Four Seasons”. In cartellone anche l’attesissimo e scomodo documentario di Sabina Guzzanti sulla trattativa Stato/mafia. Gli spettacoli saranno replicati tre volte (alle ore 17.00 – 19.15 – 21.30) per venire incontro alle esigenze dei soci; giornata di proiezione il mercoledì (primo film il 22 ottobre, l’ultimo il 4 marzo) con sosta per le festività natalizie e di inizio anno nuovo.

 

 

sito cinit locandinA NUOVA PRESENZA 14-15

 

 

 
PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Venerdì 24 Ottobre 2014 13:29

AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA UNO DEI DIVI PIU’ AMATI DAL PUBBLICO , KEVIN COSTNER CHE PRESENTA IL NUOVO FILM DI CUI E’PROTAGONISTA “BLACK AND WHITE”

 

 

Il Festival Internazionale del Film di Roma ospita venerdì 24 ottobre, uno dei divi più amati dal pubblico: Kevin Costner. L’attore premio Oscar®, autore e protagonista del successo planetario Balla coi lupi, indimenticabile volto del capolavoro di Brian de Palma The Untouchables - Gli intoccabili e interprete dei blockbuster Robin Hood - Principe dei ladri e Guardia del corpo incontrA il pubblico del Festival alle ore 16 presso la Sala Sinopoli. A seguire la proiezione dell’ultimo film che lo vede protagonista”Black and White”, firmato dal regista, attore, sceneggiatore Mike Binder (Una moglie ideale, Litigi d'amore, Il diario di Jack). Presentato in collaborazione con la sezione autonoma e parallela Alice nella città, Black and White esplora le tensioni provocate dalle differenze razziali puntando l’obiettivo sulla dolorosa storia familiare dell’avvocato Elliot Anderson che, con la moglie, ha cresciuto la nipote di colore Eloise. Rimasto vedovo, dovrà lottare con Rowena, nonna della bambina, per ottenere la custodia legale. Nel cast del film, al fianco di Kevin Costner, ci sono Octavia Spencer, vincitrice dell’Oscar® per The Help e protagonista di Snowpiercer, proiettato a Roma nel 2013, Anthony Mackie (Real Steel, Il quinto potere, Captain America - Il soldato d’inverno) e Jennifer Ehle (Le idi di marzo, Contagion, Zero Dark Thirty). Secondo Screen, in questo film “Kevin Costner offre una delle sue più convincenti interpretazioni degli ultimi anni”.

 

kevin costner

 

 
PDF Stampa E-mail
Scritto da Cinit   
Venerdì 24 Ottobre 2014 13:25

OLTRE 1500 PERSONE HANNO ASSISTITO ALLE PROIEZIONI DEL FILM DI LIA BELTRAMI , “GERUSALEMME , TRA SOGNO E REALTA’.UN GRIDO DI PACE FRA ISRAELE E PALESTINA “PROMOSSE DAL CINECLUB VITTORIO DE MICA A RIONERO IN VULTURE E MELFI

 

“Gerusalemme , fra sogno e realtà. Un grido di pace per Israele e Palestina” , il docu-film (durata 45 minuti) di Lia Beltrami ,che illustra il bilancio del rivoluzionario progetto Women of Faith for Peace: Jerusalem partito nel 2010 per valorizzare il ruolo delle donne promotrici di dialogo nel segno della pace e della solidarietà, è stato proposto con grande successo di pubblico in una serie di proiezioni svoltesi il 9 e 10 ottobre a Rionero in Vulture e Melfi. L’iniziativa promossa dal Centro Italiano Femminile, presieduto da Antonietta Lostaglio, e dal Cineclub Vittorio De Sica , ha goduto del patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Rionero in Vulture, della Diocesi di Melfi e Venosa retta da S. E. Gianfranco Todisco e dell’ UNILABOR di Rionero in Vulture. “Gerusalemme , fra sogno e realtà. Un grido di pace per Israele e Palestina” è stato proposto agli studenti del Campus dei licei di Rionero in Vulture nella mattinata del 9 ottobre e nel pomeriggio dello stesso giorno al Centro Sociale Sacco di Rionero in Vulture alla presenza della regista Lia Beltrami. La proiezione è stata seguita da un incontro dibattito cui hanno partecipato il prof. Luigi Serra docente di Culture Nord-Africa Arabo-Berbero, Università Orientale di Napoli, mons. Gianfranco Todisco ,la Consigliera di Parità della Regione Basilicata Fanello e il Sindaco di Rionero on. Antonio Placido.Lia Beltrami ha ricordato la vicenda che ha portato alla realizzazione del film : dall’incontro tra la comunità Nuovi Orizzonti, fondata da Chiara Almirante e Lia G. Beltrami e otto donne leader nelle loro diverse comunità religiose (ebraica, cristiana, mussulmana, drusa e beduina) è nata la casa di produzione Aurora che ha portato a compimento il film. . Un miracolo di dialogo e condivisione, segno di speranza per una terra martoriata da conflitti economici e di potere. La nuova sfida è aprire le porte alle religioni, viste non più come motivo di conflitto, ma come occasione di riconciliazione, e di cooperazione fra i popoli. Il giorno dopo,10 ottobre, il film è stato proiettato a Melfi agli oltre trecento studenti del Liceo Scientifico ed anche lì, gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con la regista, che nel pomeriggio ha incontrato associazioni e pubblico presso la Biblioteca “Francesco Saverio Nitti” di Melfi.

 

 

gerusalemme

 

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 104